Il Judo

CHE COS’E IL JUDO?

Introduzione

Il Judo è un’arte marziale nata sul finire dell’800 in Giappone. L’idea di Jigoro Kano era quella di sviluppare un sistema educativo che attraverso delle tecniche di lotta potesse dar modo di crescere fisicamente e moralmente il maggior numero di persone. Inventò quindi il Judo, sulla base delju-jutsu dando però alla pura tecnica di lotta un significato più profondo: imparare a crescere insieme.
Di fatto il judo è una lotta corpo a corpo basata su profondi principi educativi: attraverso lo scontro guidato imparo a conoscere meglio me stesso, a gestire le mie paure, a controllare i miei movimenti, a prendere coscienza della mia forza, a rispettare le regole e gli altri.

Le valenze educative del judo

      “niente al mondo è più importante dell’Educazione: l’insegnamento di una persona virtuosa può influenzare molti:ciò che è stato compreso da una generazione può essere trasmesso alle successive
Jigoro Kano

 Le tre culture

 Visto con l’occhio del profano il judo si riduce ad insegnare una disciplina di combattimento ma se ci addentriamo nella pratica scopriamo  che il combattimento è solo la punta dell’iceberg.

 Il judo si struttura in quattro componenti :

  1. Tecnica dell’attacco e della difesa
  2. Formazione fisica
  3. Preparazione al rispetto dell’altro e delle regole
  4. Coltivazione della mente e dell’animo

 

  “il vero judo insegna a combattere le negatività della vita, formare un corpo sano per essere utili e far comprendere il principio morale del miglior impiego dell’energia “

I tre livelli del judo

  1. Il judo di base si occupa principalmente di educazione fisica, ma anche di formazione della mente e dell’affettività. Acquisire   intrepidezza e sicurezza di sé. L’obiettivo è la formazione dell’individuo.
  2. Il judo medio ha una grande valenza educativa: insegna a combattere. L’allievo è portato prima ad affrontare un avversario poi, man   mano che matura lo si indirizza a combattere non più una persona ma le negatività della vita.
  3. Il judo superiore tende ad applicare tutto quanto appreso nei due livelli precedenti ed applicarlo per favorire e contribuire alla crescita  della società.

“…il miglior impiego dell’energia “

  “…tutti insieme per crescere e progredire”

PERCHE IL JUDO?

 Principi educativi del judo

 Il judo è una disciplina che per la sua versatilità si può praticare a tutte le età, ma è particolarmente indicato per i bambini della scuola elementare; infatti attraverso la pratica migliora:

 – la presa di coscienza del proprio corpo

 – il controllo dell’equilibrio proprio e del compagno

 – l’abitudine al contatto

 – lo sviluppo cosciente della propria forza ed il controllo di quella del compagno

 – la laterità intesa come bi-laterità

 – l ’educazione ed il rispetto dell’altro

 – ad accettare le sconfitte e a gratificarsi attraverso il raggiungimento degli obiettivi